Articolo su Giornalettismo. Quando amore ti aspetta nell Est'Europa.

«Quando l’amore ti aspetta nell’est Europa» di Maghdi Abo Abia.

Siete stanchi di passare la vita da soli e siete desiderosi d’incontrare qualcuno d’importante con cui condividere il futuro? Siete stanchi di frequentare la ragazza della porta accanto e puntate a qualche brivido magari straniero? Ebbene, c’è il sito che fa per voi.

DALL’AMORE AL LAVORO - Stiamo parlando dell’Agenzia Matrimoniale Internazionale Olyuska, ovvero il modo più semplice per trovare una moglie nell’est europa, almeno secondo le intenzioni della fondatrice, Olga Zagoruyko, la quale ha fondato l’agenzia nel 2006. Ad aiutare la donna nel suo progetto Umberto Montesano. I due hanno cercato di far fruttare la loro esperienza di coppia mista perfettamente riuscita per dare una nuova speranza a tutti coloro che sono alla ricerca di un amore ad est senza la paura d’incappare in fregature.

HAI PER CASO UN’AMICA SOTTO MANO? - Tutto è iniziato con gli amici di Umberto, i quali chiedevano ad Olga se qualcuna delle sue amiche fosse disposta a fare nuove conoscenze. Visto le premesse, la coppia ha deciso di installare un ponte verso est, dove il rapporto donne – uomini è di 10-7. In poco tempo la loro sede di Avellino è diventata un punto di riferimento per i single della zona irpina, e non solo, tanto che in questi anni sono stati più di 100 gli incontri organizzati. Alcuni di questi sono culminati addirittura in matrimonio. L’agenzia non sembra lasciare nulla al caso. Il catalogo offre un campionario di quasi 700 donne dall’età compresa tra 18 e 45 anni.

I PREZZI - I referenti del gruppo si trovano in Ucraina, a Kiev e Vinnitsa. In Bielorussia la base si trova a Grodno mentre in Russia la città è quella di Rostov-an-don. Si può scegliere tra donne straniere o residenti in Italia. Ognuna di loro propone una descrizione dettagliata con tanto di foto, particolari fisici, hobby, istruzione, eventuale progenie e loro necessità da quest’incontro. A pagare sono i clienti maschi, i quali possono scegliere tra un pacchetto di prova di 250 euro per un mese fino ad abbonamenti di 3, 6 e 12 mensilità che vanno dai 495 ai 1.200 euro, iva inclusa. Qualora si desideri un accesso illimitato, basta “sganciare” duemila euro.

I REGALI - Presente anche la pagina degli “inviti speciali”, i quali comprendono il recapito di una rosa rossa a 15 euro, di un bouquet di gerbere a58 euro, di una confezione di Ferrero Rocher (25 euro), di un cesto di frutta da 5 chili dal costo di 70 euro mentre per le donne la partecipazione a questa piattaforma è del tutto gratuita. A questo punto poniamo che sia un cliente interessato a verificare la sussistenza dei presupposti fin qui presentati. Tradotto, ne varrà la pena spendere tanti soldi per una compagnia dell’est?

LA SCHEDA DI JULIA - Aprendo il sito incappo subito in una serie di annunci interessanti. La prima si chiama Julia, ha 29 anni, carina, fisico atletico e capelli mori. Alta 1,71 per 50 chili, viene da Grodno, Bielorussia. Laureata in veterinaria, non è sposata e non ha figli. Questi i suoi interessi: Lettura, pittura, yoga, viaggi, cinema, animali, la natura. Parla inglese e cerca un uomo, italiano, dall’età compresa tra 28 e 42 anni, senza figli, premuroso, orientato alla famiglia, equilibrato, onesto, leale, lavoratore, pulito. Insomma. Pretese del tutto legittime. Visto l’aspetto della ragazza poi qualcuno potrebbe farsi avanti davvero. Per entrare in contatto con lei? E’ necessario iscriversi.

VANNO BENE ANCHE I FIGLI - A seguire ecco Elena, 36 anni, anche lei bielorussa. Alta 1,60 per 57 chili, è un architetto senza figli alla ricerca del primo matrimonio. I suoi interessi spaziano dalla fotografia passando per natura, viaggi, pittura, escursioni, cucito, musica, cura della casa, architettura. In questo caso i “candidati” devono avere un’età compresa tra 36 e 50 anni e, come nel caso di Julia, dev’essere onesto, energico e leale. La differenza è rappresentata dai figli. Per Elena non sarebbero un problema. A questo punto non ci resta che cercare una donna residente in maniera stabile in Italia. Troviamo Alla, 45 anni, 60 chili per un’altezza di 1,65. Bionda, occhi azzurri, è residente a Napoli. Già sposata con figli, fa la baby sitter ed è laureata in pedagogia. Il suo obiettivo è trovare un uomo alto almeno 1,75, che sia generoso, sportivo, intelligente ed educato. Dal canto suo Alla può offrire allegria, onestà, socialità.

E’ SERIA? - Ok, visti i profili, le foto e le descrizioni posso dire di essere assolutamente soddisfatto e certo della mia scelta. Ma posso definirmi sicuro dell’onestà del sito e delle ragazze in questione? Come ci tiene a ricordare la stessa agenzia, questa è iscritta al registro delle imprese della Camera di commercio. L’esistenza di una sede legale poi fa da “suggello” della conformità della stessa, come prevede peraltro la legge. Qualora invece si ritenga più necessario usufruire dei servigi di quest’agenzia, si può entro dieci giorni dal pagamento, tramite regolare raccomandata di recesso, chiedere indietro la somma versata. Prima di provvedere all’ordine, peraltro, è anche possibile chiedere di usufruire di un periodo di prova. Se tutto va per il verso giusto, si è soddisfatti del pagamento e si arriva a stabilire un contatto con una ragazza, ecco che arriva il fatidico momento dell’incontro, che deve avvenire preferibilmente nella città di residenza della ragazza. Ma questo possiamo dire che accade nella stragrande maggioranza delle situazioni, no?

IL PROGRAMMA DI VIAGGIO - Ad organizzare il tutto ci pensa l’agenzia, la quale garantisce che le ragazze in questione “hanno valori morali e sono di famiglie di ceto sociale medio-alto”. Il viaggio generalmente dura una settimana ma si può chiedere di poter studiare un percorso personalizzato. All’aeroporto di destinazione si viene accolti dal titolare estero dell’ufficio ed accompagnati in un appartamento privato a prezzi contenuti. Il primo giorno si pensa ad organizzare l’incontro ed a programmare l’agenda di quello che verrà. E’ possibile avere incontri gia dal primo giorno. Il minimo garantito è di 5-6 incontri, ma è possibile fare anche altri, svolti tutti in ufficio alla presenza di un interprete italiano.

IL CORSO D’ITALIANO - Prima dell’incontro deve però avvenire una qualche forma di comunicazione. In futuro posso pagarle il visto d’ingresso, l’assicurazione medica ed una fidejussione di 170 euro per la pratica, come spiega lo stesso sito, ma al momento vorrei fare due chiacchere, vederla, capire cosa pensa e cosa dice. Una pagina dattiloscritta e tradotta dall’italiano al russo è gratuita, mentre un minuto di videochat alla presenza di un interprete costa 35 euro mentre la telefonata, con presenza di interprete, è gratuita per i primi trenta minuti. Successivamente viene tariffata a scatti telefonici. E’ previsto anche un corso d’italiano per le ragazze, al costo di 18 euro l’ora, così come un servizio fotografico da 15 scatti al prezzo di 75 euro per foto in formato 10 x 15 spedite via posta e di 65 euro per immagini Jpeg e spedizione via e-mail.

IL MEETING IN UN LOCALE DI KIEV - Se non voglio un incontro “faccia a faccia” o se non ritengo interessante iscrivermi al sito, l’agenzia mi propone anche una specie di “festa”, o per definirlo meglio, un “meeting”, dal costo di 600 euro. Questo si svolge a Kiev in compagnia di una guida italiana che resterà insieme al cliente per la durata della vacanza. In un bar della città s’incontreranno molte delle iscritte ed un interprete personale. I partecipanti possono essere massimo 20 a “spedizione”, l’atmosfera è bella e rilassante, con luci romantiche, musica dal vivo e la pista da ballo e la precentuale di matrimoni raggiunge il 70 per cento. “Facciamo tutto il possibile -spiega il sito- per rendere le nostre feste piacevoli, con un’atmosfera allegra e rilassante. In questo modo si ha tutto il tempo necessario per scegliere con calma la propria anima gemella! Di solito le serate durano fino a mezzanotte, ma se si incontra la ragazza dei propri sogni prima, si può tranquillamente lasciare la festa. Il resto dei giorni lo si passa con le ragazze che si conoscono durante i meeting”.

SCOPRIAMO ANCHE LE TRUFFE - Come detto l’agenzia si occupa in prima persona di controllare la veridicità degli annunci pubblicati sulla sua piattaforma. Se qualcuno viene tuttavia in contatto con altre sedicenti ragazze dell’est attraverso canali diversi da quelli del sito, i responsabili della Olyuska provvedono di loro sponte a verificare se questa persona esiste o si tratta di un semplice truffatore. L’indagine costa 150 euro e si occuperà di controllare la consistenza dei dati forniti. Spesso queste persone vengono scoperte perché ad un certo punto chiedono soldi con la scusa del visto o dell’aereo. Come garanzia magari fanno avere una scannerizzazione di un passaporto poi rivelatosi falso. I “detective” dell’agenzia invece scoprono tutto in 3-5 giorni lavorativi.

L’UOMO ITALIANO? MOLTO ROMANTICO - Una fabbrica dell’amore dell’est, quindi. Si tratta di un meccanismo ormai collaudato che recepisce appieno le necessità di uomini alla ricerca di una tenerezza che non trovano più ormai da troppo tempo. I dati Istat dicono che nel 2009 in Italia si sono celebrati circa 32mila matrimoni con almeno uno straniero. Se le italiane preferiscono compagni nordafricani, gli uomini cascano ai piedi delle donne dell’Est, in particolare Romania, Ucraina, Polonia, Russia e Moldavia. La titolare dell’agenzia, Olga, ha spiegato: L’uomo italiano è molto romantico, anche quando cerca la moglie su Internet”.

DONNE MATERNE - L’agenzia non fa altro che assecondare tale romantiscismo. Al di là dell’apparenza data sa un ufficio compito come quello di un commercialista con tanto di bandiera dell’Ucraina ed una matrioska smontata, Olga cerca di far sognare il più possibile i propri clienti. Per lei la candidata deve essere soprattutto “bella, magra, intelligente e buona casalinga”, anche perché i meridionali sono abituati a mamme cuoche perfette. A spingere tante donne straniere a cercare l’anima gemella in Italia non c’è solo il mito dell’uomo latino, ma motivi pratici. Al di là della penuria di uomini, quelli rimasti sul mercato sono dediti all’alcol e per questo muoiono presto.

I PERICOLI - Un paradiso? Insomma. Almeno a sentire Ukraina viaggi che spiega come dietro questa industria possa nascondersi ben altro. E’ vero, le ragazze sono bellissime e sono alla ricerca di un’anima gemella, ma diciamo che c’è tempo. I turisti dell’amore, ovvero gli uomini alla ricerca di un’anima gemella, arrivano ogni giorno nella capitale ucraina, Kiev. Questo comportamento ha alimentato un business dove i turisti sono chiamati pellegrini. Molte ragazze, chiamate ”ProDaters” vivono di questo “turismo”. Si tratta di donne specializzate in incontri scopo di matrimonio.

ALLA RICERCA DEL POLLO - Costoro escono per tutto il periodo della vacanza con la persona che le ha contattate precedentemente tramite internet o tramite agenzia matrimoniale, comportandosi da fidanzate. Non chiedono mai soldi ma durante il periodo che uscirete insieme non spenderanno mai nulla, facendosi offrire tutto. Una volta finito il vostro periodo nel Paese rischierete di perdere i contatti, con lei che andrà alla ricerca di un nuovo “pollo”. A queste si affiancano le ”GoldDiggers”donne che fingeranno di essere vostre fidanzate e vi faranno spendere un sacco di soldi in ristoranti ed in regali costosi.

SERIETA’ INNANZITUTTO - E come dissero i Tre Allegri Ragazzi Morti, e la mattina che la festa è finita…Altra truffa: può capitare di incontrare nelle agenzie matrimoniali ragazze “che lavorano” per agenzie che affittano alloggi. Queste ragazze corrispondo via mail con voi e poi quando decidete di andarle a conoscere, vi propongo di affittare un appartamento tramite loro. Poi arrivate e non le trovate più. Almeno la casa si. Infine Ukraina viaggi vi invita a diffidare dalle agenzie che operano in loco e che non danno alcuna garanzia. La Olyuska è in Italia, registrata in Italia e controlla le proprie ragazze le quali cercano qualcuno abbastanza volenteroso da farle sentire desiderate. Certo, se si fossero comportate così anche con la vicina di casa senza dare ascolto allo spirito del tempo non avrebbero avuto bisogno di Olga.

*Numero di 06 Settembre 2012