Segnala il commento come inappropriato

Bisogna ammettere che gli intervistati non hanno fatto fare una bella figura all'agenzia, a prescindere dal taglio dato dalla giornalista. Quando si pubblicizza una attività, i "testimonial" dovrebbero essere brillanti, positivi e ragionevolmente soddisfatti del servizio che gli viene offerto. Se nel primo caso il signore cerca, evidentemente, una donna che accetti un rapporto chiaramente subordinato, nel secondo caso l'intervistato è un vero e proprio disastro. Non solo per la leggerezza delle sue motivazioni, ma perchè all'aereoporto la reazione della ragazza russa è glaciale, imbarazzante (tralasciando i dettagli sulla necessità dell'uso del cuscino in macchina e del portarsi uno zio appresso...). Il mancato inserimento dell'intervista può essere scorretto da parte della giornalista, ma non saprei quanto avrebbe potuto salvare l'immagine dell'agenzia dopo quello che si vede all'arrivo all'aereoporto della ragazza (quella che sarebbe dovuta diventare "la più bella ragazza di Potenza...").
A mio avviso, a questo punto, sarebbe il caso che l'Agenzia autoproducesse dei filmati sulla filosofia dell'attività, sui servizi offerti e, soprattutto, sugli incontri che avvengono tra le persone che vengono messe in contatto.
Comunque... che tragedia quell'avvocato!